Skip to content Skip to left sidebar Skip to footer

Promozione Sociale

Il Settore PROMOZIONE SOCIALE

Opera in maniera specifica ed ha per scopo l’elaborazione, promozione, realizzazione di progetti di solidarietà sociale, tra cui l’attuazione di iniziative socio educative e culturali. Il settore, in particolare, si propone di stabilire rapporti personali capaci di educare e far crescere i cittadini in situazioni dì particolare disagio soggettivo e sociale; di avere attenzione verso situazioni di bisogno presenti sul territorio; di organizzare e supportare attività volte alla sensibilizzazione verso il disagio vissuto dalle persone svantaggiate economicamente o socialmente; di favorire le pari opportunità di coloro che a diverso titolo vengono discriminati; di agire a tutela delle categorie socialmente più deboli; di educare al rispetto ed alla tutela dell’infanzia. E’ organizzato, con una struttura propria, in Direzione Nazionale da cui dipendono Comitati periferici Regionali e Provinciali.

Il Settore Promozione Sociale ha per oggetto:

  1. interventi e servizi sociali ai sensi dell’articolo 1, commi 1 e 2, della legge 8 novembre 2000, n. 328, e successive modificazioni, e interventi, servizi e prestazioni di cui alla legge 5 febbraio 1992, n. 104, e alla legge 22 giugno 2016, n. 112, e successive modificazioni;
  2. organizzazione e gestione di attività sportive dilettantistiche;
  3. educazione, istruzione e formazione professionale, ai sensi del D.M. Lavoro n. 166 del 25 maggio 2001, della Legge 28 marzo 2003, n. 53 e della legge 14 gennaio 2013, n.4 e successive modificazioni, nonché le attività culturali di interesse sociale con finalità educativa;
  4. interventi e servizi finalizzati alla salvaguardia e al miglioramento delle condizioni dell’ambiente e all’utilizzazione accorta e razionale delle risorse naturali, con esclusione dell’attività, esercitata abitualmente, di raccolta e riciclaggio dei rifiuti urbani, speciali e pericolosi nonché alla tutela degli animali e prevenzione del randagismo, ai sensi della legge 14 agosto 1991, n. 281;
  5. interventi di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio, ai sensi del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, e successive modificazioni;
  6. formazione universitaria e post-universitaria;
  7. organizzazione e gestione di attività culturali, artistiche o ricreative di particolare interesse sociale, incluse attività, anche editoriali, di promozione e diffusione della cultura e della pratica del volontariato e delle attività di interesse generale di cui al presente articolo;
  8. radiodiffusione sonora a carattere comunitario, ai sensi dell’articolo 16, comma 5, della legge 6 agosto 1990, n. 223, e successive modificazioni;
  9. organizzazione e gestione di attività turistiche di interesse sociale, culturale o religioso;
  10. formazione extra-scolastica, finalizzata alla prevenzione della dispersione scolastica e al successo scolastico e formativo, alla prevenzione del bullismo e al contrasto della povertà educativa.

Per perseguire gli scopi sociali l’Associazione in particolare si propone:

  1. di stabilire rapporti personali capaci di educare e far crescere i cittadini in situazioni dì particolare disagio soggettivo e sociale;
  2. di avere attenzione verso situazioni di bisogno presenti sul territorio;
  3. organizzare e supportare attività volte alla sensibilizzazione verso il disagio vissuto dalle persone svantaggiate economicamente o socialmente;
  4. favorire le pari opportunità di coloro che a diverso titolo vengono discriminati;
  5. agire a tutela delle categorie socialmente più deboli;
  6. educare al rispetto ed alla tutela dell’infanzia.

       

Presidente Nazionale ad Interim

         Massimo di Mauro

Responsabili Regionali

CALABRIA

Vitantonio DI GIOIA

cell. 373 551 7754

__________________________

SICILIA

Angela VISCUSO

cell. 333 207 3841

__________________________

CAMPANIA

Luana CAVAZZUTI

cell. 339 600 5631